SICUREZZA IN PISTA - FMI AIUTO!!

Comunicazione dello staff agli utenti

SICUREZZA IN PISTA - FMI AIUTO!!

Messaggio da leggereda fas64 » sab mar 22, 2008 1:21 pm

Bellissima iniziativa, quella di sensibilizzare tutti gli addetti e apassionati di motocross, sulla sicurezza in pista. E solo con l'unione possiamo avere la forza di farci sentire sino ai "piani alti" di questo sport.

Purtroppo però, siamo alle solite.
La scorsa domenica si è svolta la seconda prova del Campionato Sardo di Motocross, nella bella e famosa pista di Gonnesa, famosa nel cross Isolano per essere una delle prime piste ed essere stata, in passato, sede di gare di importanza Nazionale.

Dopo un lungo periodo di inattività la pista è tornata a nuova vita, grazie anche all'Amministrazione Comunale di Gonnesa che ha speso tanti tanti tanti soldi sulla struttura. Purtroppo, come ormai accade da cinque anni, cioè da quando si sono riprese le manifestazione in questa struttura, chi la fa da padrone è sempre la polvere, e dato che in Sardegna la pioggia è rara.... potete immaginare come si svolgono le gare.

Purtroppo ci si mette anche la sfortuna, ed ogi qualvolta c'è una gara e non piove... si rompe la pompa che spinge l'acqua nell'impianto di irrigazione che... non c'è.

Esattamente quello che è accaduto anche domenica scorsa.

Vista la situazione davvero impossidile e pericolosa, 40 dei 46 piloti regolarmente iscritti e presenti alle prove libere, hanno sollevato il problema della vsibilità, cercando di sensibilizzare il Direttore di Gara, il Commessario, ma anche il Delegato Regionale presente in pista, oltre che gli Organizzatori.

Ovviamente è stata manifestata alla D.G. l'intenzione di non prendere parte alla manifestazione qualora non ci fosse stata la possibiliotà di bagnare ed eleminare la polvere almeno nei punti più critici.

Si ècostituito un Comitato spontaneo formato da cinque piloti, i quali si sono accordati co il Direttore di Gara per effettuare alcuni giri di prova eliminando un tratto di pista particolarmente polveroso, e concentrando le scarsissime risorse idriche nei punti stratregici.
Ma nulla di tutto ciò è avvenuto.

I piloti sono stati chiamati per le qualifiche, il tracciato non è stato bagnato se non con tubo d'acqua tipo quelli utilizzati nei giardini, quindi del tutto inadeguato, e quì finalmente per la prima volta in Sardegna, i piloti non sono entrati in pista per le qualifiche. Solo sei dei sette piloti del Moto Club MCM Gonnesa organizzatore dell'evento iscritti alla manifestazione sono entrati in pista, un pilota del Club, bravo ed esperto, non è entrato, ricevendo fortissime critiche dai rappresentanti del sodalizio.

La gara si èquindi svolta con i soli sei piloti in pista tutti facenti parte del Moto Club organizzatore.
Ma la cosa che maggiormente mi preoccupa, è che ne il Direttore di gara, ne il Commissario di gara, ne tantomeno il Delegato regionale hanno condiviso con i piloti, arrivati li da tutta la Sardegna, la preoccupazione sul grande pericolo che presentava lo svolgimento della gara in quelle condizioni.

La gara si è svolta in sei, tutti del Moto Club organizzatore ed e stata regolarmente omologata Incredibile. Sembra già dimenticato il lutto della scorsa primavera, lutto che pensavo avesse maggiormente messo in prima linea il problema legato alla sicurezza.

Ma quello che più mi addolora, sono le dichiarazioni dell'organizzatore nei quotidiani Isolani dei giorni successivi alla manifestazione.
Desidero riportarvi alcuni passi dell'articolo uscito sulla Nuova Sardegna:

"i piloti - spiega Chicco Casti - hanno colto la palla al balzo per evivenziare falsi deficit organizzativi del Sud Sardegna. La gara si sarebbe potuta disputare comunque"

Dopo che Gianmario Asole, forte pilota Sardo ed in testa al Campionato, ivece ribatte che a Gonnesa c'è sempre stato questo problema, spiegando gli inutili tentativi di irrigare il tracciato con un tubetto d'acqua, ed evidenziando l'impissibilità oggettiva di poter mettere in pista trenta moto in quelle condizioni, e facendo una analisi di quanto accaduto in mattinata, senza dimenticare Federico, morto in pista la scorsa primavera, il Si. Chicco Casti continua:

"La polvere fa parte del Motocross, lo dimostrano le gare Nazionali. Chi non la vuole è meglio che cambi sport"

A queste parolo resto basito, incredulo che nel 2008 un addetto ai lavori storico come il Sig. Casti, presidente dell MCM Gonnesa del quale sono stato onorato socio nel 1983 anno della mia prima licenza, organizzatore per anni del Rally di Saredegna, possa mettere interessi personali di immagine davanti alla sicurezza dei piloti. E non è la prima volta che gli espongo i miei dubbi sulla preparazione della pista da lui gestita, l'anno scorso sono stati più di dieci i piloti iscritti che sono andati via già dal sabato a causa della palvere e della inadeguata preparazione della pista, me compreso, che tra le altre cose presentava un salto doppio in discesa assolutamente vietato, nonostante fosse stata omologata dai tecnici FMI due settimane prima.

E sicuramente al Sig. Casti "sfugge" quanto riportato dal regolamento 2008 alla pagina 180 della sezione Motocross, ART.5 - SICUREZZA Punto 5.6: "La pista deve essere correttamente irrigata prima e durante la manifestazione, al fine di assicurare condizioni di gara normali e proteggere il pubblico ed i piloti dalla polvere".

Sono stupito dalle parole di Chicco, ma sopratutto offeso, perchè nessun pilota del Nord Sardegna ha mai cercato di mettere in cattiva luce i tracciati e gli organizzatori del Sud Sardegna, come nessun pilota del Centro Sardega e nessun Pilota del Sud Sardegna lo ha mai fatto.
Quello che non ha presente il Sig. Casti è che siamo un gruppo, siamo un gruppo dipiloto SARDI, non ci sono quelle contrapposizioni Nord Sud alle quali lui allude, siamo tutti AMICI, andiamo al matrimonio degli Amici di Tempio, ospitiamo loro e da loro siamo ospitati, siamo AMICI, e forse questo sfugge al Sig. Casti.
Finalmente i piloti Sardi hanno dimostrato che uniti si può vincere.

Ora, però, abbiamo bisogno della FMI, abbiamo bisogno che il Comitato Regionale FMI possa rivedere la situazione e avere ilcoraggio di prendere decisioni importanti, abiamo bisogno che la FMI da Roma dia un segnale importante sulla sicurezza, che venga annullata una gara disputata dai soli piloti del Moto Club organizzatore, abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti, perchè quì in Sardegna, credetemi, noi piloti non contiamo nulla, anzi, siamo sempre quelli che si devono adedguare, quelli che se fanno presente carenze o situazioni pericolose sono additati come i "rompipalle", quelli che anche quando vengono commessi errori enormi, come quando è accaduto che il Direttore di Gara della gara di Siniscola, prima prova del Campionato Sardo Classe 125, ha voluto prendere i migliori trenta tempi assoluti delle due batterie di qualificazione invece che i migliori quindici di ciascuna batteria lasciando fuori dalla gara del Gruppo A il quattordicesimo ed il quindicesimo tempo dalla seconda batteria, cercando di far riflettere il Direttore di Gara sulla sua decisione, mi sono sentito rispondere proprio dal Direttore di Gara "non mi spaccare i coglioni, sto lavorando", dobbiamo inchinare la testa e girare i tacchi, e sinceramente dopo 25 anni di gare, una decina da Presidente di Moto Club, quasi quarantaquattro anni e due figlie, mi da molto fastidio essee mancato di rispetto in questo modo e non evere la possibilità di replica.

FEDERAZIONE MOTOCICLISTICA ITALIANA

AIUTO AIUTO AIUTO AIUTO AIUTO AIUTO AIUTO AIUTO AIUTO AIUTO

GRAZIE A TUTTI DELLA LETTURA E GRAZIE DI QUALUNQUE AIUTO POSSIATE DARCI.

Fabio Serra
Presidente Moto Club Hobby Moto Matr. 3874
fas64@libero.it
Avatar utente
fas64
 
Messaggi: 3428
Iscritto il: dom feb 17, 2008 12:46 am

Messaggio da leggereda Admin » sab mar 22, 2008 2:04 pm

Ciao Fas,appoggio la tua rabbia,in quanto pilota e frequentatore di piste,quello che avete fatto è ammirevole,visto che in molte occasioni mi/ci sono trovato,vedendo che alla fine da padrone la fa il soldo,ovvero quello che uno ha speso per prender parte alla manifestazione!
Tempo e soldi persi,è questo che molti piloti pensano,chiudendo il cervello!
Avete fatto bene,e dovete continuare su questa strada,settimana scorsa ti ho fatto avere il numero di telefono di uno degli addetti alla FMI,non so come sia andata la storia,spero che intervengano con delle sanzioni o altro!
Per ora quello che ti dico è rimanere uniti tra piloti,chi l'ha dura la vince![;)]
E poi hai già inoltrato il problema alla federazione???
<b>Federazione Motociclistica Italiana
Viale Tiziano, 70 - 00196 Roma
C.F. 05277720586 - P.IVA 01383341003 - Tel. 06/324881</b>
info@federmoto.it

Se no fallo![;)]
E con Danilo(panda500)e altri si può arrivare a smuovere veramente il problema e risolverlo!!!
Bisogna crederci!
Per ora in bocca al lupo,per qualsiasi cosa usa pure il forum,siamo piccoli,ma magari qualcuno legge![;)]
Ciao![;)]
Admin
 
Messaggi: 243
Iscritto il: lun feb 04, 2008 6:49 pm
Località:

Messaggio da leggereda 2Pac » sab mar 22, 2008 2:09 pm

...picchia duro non mollare, hai (anzi avete) perfettamente ragione!![:(!][:(!][:(!][:(!][:(!][:(!]
Bye 2Pac! [;)]
Avatar utente
2Pac
 
Messaggi: 17782
Iscritto il: dom mar 16, 2008 6:02 pm
Località: USA, uscita Fiera Milano!

Messaggio da leggereda Admin » sab mar 22, 2008 2:29 pm

<b>1.3.13 Impianto di irrigazione
Deve essere installato un adeguato impianto di irrigazione per evitare che lungo il percorso
si sollevi polvere.
Il sistema di irrigazione, in ogni caso, deve garantire una adeguata bagnatura della pista
per tutta la durata della manifestazione.
E’ necessario prevedere una adeguata riserva di acqua perché il pubblico ed i piloti siano
adeguatamente protetti dalla polvere in ogni momento della manifestazione.</b>

<font color="red">Questo è un punto del regolamento!!!Fate pressione Fas,non mollare,anche se il motocross è uno sport da duri,le regole vanno rispettate![:(!][:(!][:(!]</font id="red">
Admin
 
Messaggi: 243
Iscritto il: lun feb 04, 2008 6:49 pm
Località:

Messaggio da leggereda Admin » sab mar 22, 2008 2:35 pm

Ultima nota,invia a tutti questo tuo topic!!![;)]

<b>Contatti </b>

Albo dei Tecnici Federali

Segreteria: <b>Simone Del Monaco</b>

Indirizzo: Palazzo delle Federazioni - Viale Tiziano, 70

00196 Roma
Telefono: 06.32488302
Fax: 06.32488430
settoretecnico@federmoto.it



Gruppo Ufficiali Esecutivi

Segreteria: <b>Laura Corelli </b>

Indirizzo: Palazzo delle Federazioni - Viale Tiziano, 70

00196 Roma
Telefono: 06.32488208
Fax: 06.32488430
gue@federmoto.it



Dipartimento Tecnico Scientifico Documentale

Segreteria: <b>Roberto Besi </b>

Indirizzo: Centro Tecnico Federale "Bruno Comanducci" Via del Motocross, 7
50032 Polcanto - Borgo San Lorenzo FI
Telefono: 055.8409006
Fax 055.8409514
centro.tecnico@federmoto.it

dal sito www.federmoto.it
Admin
 
Messaggi: 243
Iscritto il: lun feb 04, 2008 6:49 pm
Località:

Messaggio da leggereda fas64 » sab mar 22, 2008 2:39 pm

Grandi!!!!!!!!!! Aiutatemi, ne ho bisogno!!!! Mi hanno detto di rivolgermi al CNTC o qualcosa del genere, o al Giudice Unico.
Avatar utente
fas64
 
Messaggi: 3428
Iscritto il: dom feb 17, 2008 12:46 am

Messaggio da leggereda groig » sab mar 22, 2008 7:41 pm

il motocross è polvere? ma vadano a fare in culo! come mettersi a tirare in pianura padana quando c'è nebbia fitta...BUFFONI!!!!
Avatar utente
groig
 
Messaggi: 19050
Iscritto il: sab feb 09, 2008 2:02 am
Località: Neuschwabenland

Messaggio da leggereda Tanzino » sab mar 22, 2008 8:43 pm

<blockquote id="quote"><font size="1" face="Verdana, Arial, Helvetica" id="quote">quote:<hr height="1" noshade id="quote"><i>Originally posted by groig</i>
<br />il motocross è polvere? ma vadano a fare in culo! come mettersi a tirare in pianura padana quando c'è nebbia fitta...BUFFONI!!!!
<hr height="1" noshade id="quote"></font id="quote"></blockquote id="quote">
come non quotarti... e come non quotare FAS!

Fate sentire le vostre ragioni, non esiste che si metta a rischio la salute di persone appassionate...che sono la base di questo meraviglioso sport!!!
Tanzino
 
Messaggi: 106
Iscritto il: mer feb 27, 2008 2:52 pm
Località: Italy

Messaggio da leggereda BORGO220 » sab mar 22, 2008 9:05 pm

per regolamento pero' c'e' da dire che il direttore di gara puo' far annaffiare o vietare tale a suo piacimento


direttore di gara e air director

comunque la sicurezza dei piloti prima di tutto.[;)]
BORGO220
 
Messaggi: 7571
Iscritto il: mar feb 05, 2008 10:12 pm
Località: Switzerland

Messaggio da leggereda fas64 » sab mar 22, 2008 10:15 pm

Scusa Borgo, non credo che il Direttore di Gara possa decidere di non fare bagnare se in pista c'e' polvere. Puo' non fare bagnare a sua discrezione per non creare fango ma non nel caso di polvere. La sicurezza non puo' essere messa a rischio nemmeno da lui andando anche contro il regolamento.
Avatar utente
fas64
 
Messaggi: 3428
Iscritto il: dom feb 17, 2008 12:46 am

Messaggio da leggereda Omi » sab mar 22, 2008 11:22 pm

Anke da noi c'è questo problema in alcune piste, ma al posto di organizzarsi per risolvere questi problemi di nn poca importanza sulla SICUREZZA, si pensa a fare altre cose che ritengo inutili...
E va beh continuiamo a correre cosi e a vedere ambulanza che vanno e vengono come lo scorso anno a malpensa...
Omi
 
Messaggi: 89
Iscritto il: mer feb 06, 2008 6:48 pm
Località: Bermuda

Messaggio da leggereda lupo » sab mar 22, 2008 11:41 pm

fas, che dirti?
Ragazzi io sono socio del motoclub di cui Fas e presidente ed inoltre sono grande amico anzi prima ne sono amico e poi il resto. Sono approdato a questo sport per passione e corro oramai dal 1998 e posso garantirvi che cio che racconta Fabio e del tutto vero. Addirittura , e lui forse si e dimenticato, alcuni anni or sono ci fu un grave incidinte nella stessa pista nella quale un amico cadde su un panettone (da me sempre reputato pericoloso) e rimase in coma alcuni giorni. ebbene anche in quella occasione come se nulla fosse successo , "per il bene dello spettacolo" dissero gli organizzatori e gli addetti hai lavori, dobbiamo correre. anche in quella occasione si corse la gara non ricordo se in 6 o 7 per protesta.
Sono e siamo stufi di vivere in questa situazione ed e ora che qualcuno che noi con i nostri soldi ci dia ascolto, si con i nostri soldi perche se noi non facessimo piu licenze e tessere mi sa che qualcuno sarebbe a casa gia da molto e per di piu senza un lavoro. Purtroppo chi dovrebbe curarci e talmente legato alla propria poltrona che non si preoccupa di noi e della nostra incolumita. Ho 40 anni una moglie ed una Figlia che amo piu della mia vita ma la mia vita e per loro ugualmente importante e il sabato quando mi alleno o la domanica quando faccio le gare (che mi portano solo ed unicamente delle spese ma tanta aggregazione con i miei AMICI di tutta la Sardegna ) voglio tornare a casa tutto intero e dire loro che mi sono divertito e cosi anche tutti gli AMICI che sono stati con me!!
FEDERAZIONE ORA FATTI SENTIRE !!!!
grazie ragazzi per l'appoggio che ci date.
Avatar utente
lupo
 
Messaggi: 3197
Iscritto il: dom mar 02, 2008 8:54 pm
Località: USA

Messaggio da leggereda BORGO220 » dom mar 23, 2008 1:03 am

<blockquote id="quote"><font size="1" face="Verdana, Arial, Helvetica" id="quote">quote:<hr height="1" noshade id="quote"><i>Originally posted by fas64</i>
<br />Scusa Borgo, non credo che il Direttore di Gara possa decidere di non fare bagnare se in pista c'e' polvere. Puo' non fare bagnare a sua discrezione per non creare fango ma non nel caso di polvere. La sicurezza non puo' essere messa a rischio nemmeno da lui andando anche contro il regolamento.
<hr height="1" noshade id="quote"></font id="quote"></blockquote id="quote">

quarda il regolamente' comprende anche questa regola


comunque credo che il direttore di gara dovrebbe avere un motivo per non far bagnare ovvio.
BORGO220
 
Messaggi: 7571
Iscritto il: mar feb 05, 2008 10:12 pm
Località: Switzerland

Messaggio da leggereda fas64 » dom mar 23, 2008 8:36 pm

Voglio tenere alto questo topic. Più siamo e più grande sarà la nostra forza!!
Avatar utente
fas64
 
Messaggi: 3428
Iscritto il: dom feb 17, 2008 12:46 am

Messaggio da leggereda robimastro » dom mar 23, 2008 9:45 pm

Fabio te lo metto in sticky.........[;)]
robimastro
 
Messaggi: 2197
Iscritto il: mar feb 05, 2008 12:20 pm
Località: Colombia

Messaggio da leggereda Br1 » lun mar 24, 2008 12:09 am

<blockquote id="quote"><font size="1" face="Verdana, Arial, Helvetica" id="quote">quote:<hr height="1" noshade id="quote"><i>Originally posted by Chicco Casti</i>
<br />
"i piloti hanno colto la palla al balzo per evivenziare falsi deficit organizzativi del Sud Sardegna. La gara si sarebbe potuta disputare comunque"


"La polvere fa parte del Motocross, lo dimostrano le gare Nazionali. Chi non la vuole è meglio che cambi sport"

<hr height="1" noshade id="quote"></font id="quote"></blockquote id="quote">

beh io darei molto risalto a queste due "perle" ...

io credo che il signor Casti abbia perso un'ottima occasione per stare zitto.

a parte l'enorme assurdita' espressa quando dice che "la polvere fa parte del motocross",e' quel "i piloti hanno colto la palla al balzo" che mi va veramente VERAMENTE sorridere se non piangere,se non davvero capottare dal ridere.

Quindi i piloti avrebbero "colto la palla al balzo" per farsi una costosa trasferta e poi decidere di non correre,avrebbero "colto la palla al balzo" per non correre giusto perche' presi da un'irrefrenabile voglia di "rompere i coglioni"...che dire,a volte la mente umana e' in grado di partorire delle eresie che non se ne ha un'idea.

Io direi che forse i piloti NONOSTANTE si siano fatti un CULO cosi' per la trasferta,per sistemare le moto a puntino per la gara tra gomme e attrezzatura varia,insomma,per fare la cosa che reputano la piu' bella al mondo,hanno deciso di non correre.
Io credo che se nonostante tutto,arrivo in pista,giro e decido addirittura di non correre,quindi decido di NON fare cio' che piu' desidero,forse significa che le condizioni proprio non ci sono e facendo altrimenti potrebbe scapparci il fattaccio...

Questa e' la chiave di lettura che do io,mentre la chiave di lettura del signor Casti a quanto pare e' un po' diversa,e cioe' lui vede solo un gruppo di persone che hanno inspiegabilmente voglia di rompere le palle.


COMPLIMENTI VIVISSIMI.



P.S.

il danno e' che in Sardegna purtroppo ci sono anche altre persone come il signor Casti.
Avatar utente
Br1
 
Messaggi: 11766
Iscritto il: mar feb 05, 2008 5:18 pm
Località: Italy

Messaggio da leggereda fas64 » lun mar 24, 2008 1:52 am

<blockquote id="quote"><font size="1" face="Verdana, Arial, Helvetica" id="quote">quote:<hr height="1" noshade id="quote"><i>Originally posted by robimastro</i>
<br />Fabio te lo metto in sticky.........[;)]
<hr height="1" noshade id="quote"></font id="quote"></blockquote id="quote">grazie!!!
Avatar utente
fas64
 
Messaggi: 3428
Iscritto il: dom feb 17, 2008 12:46 am

Messaggio da leggereda kaiserktm » mar mar 25, 2008 3:02 pm

ho letto tutto il topic... rimango basito [:0]
Avatar utente
kaiserktm
 
Messaggi: 10212
Iscritto il: mar feb 05, 2008 10:10 pm
Località: Faroe Islands

Messaggio da leggereda Fortza Paris » mar mar 25, 2008 11:17 pm

Ciao a tutti, non ero presente alla gara ma vorrei dire qualcosa anche io.

Corro da 22 anni, in Sardegna ne ho viste di cotte e di crude e di polvere ne ho respirata tanta.

Mentalità del pilota sardo: "non c'è l'acqua negli acquedotti figuriamoci se bagnano la pista" e si parte lo stesso nel buio a manetta.

A Gonnesa la polvere c'era, vero, altre volte si è corso con molta più polvere, vero, 10 mesi fa un
ragazzo di 18 anni è morto facendo motocross, drammaticamente vero. Dei ragazzi hanno detto no! noi così non corriamo perchè c'è polvere.

Hanno dato un segnale forte, hanno detto che il motocross è molto per loro
ma vogliono praticarlo col massimo della sicurezza e della serenità, hanno detto che anche la prossima volta che ci sarà polvere
non si correrà.

E non mi si venga a dire che i piloti hanno voluto boicottare l'organizzazione del Sud Sardegna perchè i piloti erano lì, dopo 2 giorni di
trasferta erano lì, dopo aver speso 4 o 500 euro erano sempre lì, per correre. Si, perchè i
primi a dispiacersi per non aver corso sono proprio i piloti, che ci mettono l'anima e l'osso del collo in questo sport.

Per questo tutti noi piloti dobbiamo essere compatti e uniti e ricordare a tutti che senza di noi le gare non si fanno. Dobbiamo

pretendere maggior sicurezza.

Dobbiamo pretenderla da tutti, dai gestori delle piste e dalla Federazione. Federazione? Per ora da via Palestrina tutto tace, nessun commento ufficiale
sull'accaduto. Ma credo non tarderà ad arrivare.

Concludo con una domanda a tutti i forumisti che partecipano ai vari campionati italiani:

ragazzi, ma è vero che alle gare di italiano c'è polvere? Chicco Casti mi ha detto di si.



Michele Medda
Fortza Paris
 
Messaggi: 1202
Iscritto il: ven feb 15, 2008 2:06 pm
Località: Trinidad and Tobago

Messaggio da leggereda Br1 » mar mar 25, 2008 11:23 pm

ci terrei ad aggiungere che molti di quei piloti del nord che sono stati accusati in maniera cosi' vigliacca,dopo aver "disertato" la gara si sono sorbiti-<b>tanta era la voglia di girare</b>-altri 70 km per scendere piu' a sud e venire a girare qui da noi.

e come potrete certamente intuire,quei 70 km se li sono fatti un'altra volta al ritorno in aggiunta a quelli che avrebbero dovuto sorbirsi dalla pista di gonnesa dove era in programma la gara.

DOMANDA:

se le condizioni del tracciato fossero state quelle descritte dal sig.Casti,ci sarebbe forse stato il bisogno di fare quei 140 km in piu' per girare in moto quella domenica?
Io non credo proprio,io credo che invece correre a Gonnesa quel giorno sarebbe stato proibitivo e pericoloso,e la passione e l'entusiasmo dei piloti e' stata tale da spingerli a sobbarcarsi una trasferta piu' gravosa per non mandare a puttane la trasferta stessa,o ancora peggio,correre in mezzo alla polvere di Gonnesa.


In Sardegna troppo spesso i piloti hanno abbozzato e hanno rischiato la propria incolumita'correndo le gare in condizioni del tutto o in parte inaccettabili.

adesso,e' proprio il caso di dirlo,ci siamo rotti le palle.
sara' vero che forse se si va a vedere quali sono le piste che forniscono un servizio appena sufficiente(logicamente chiudendo un occhio,altrimenti manco una)forse si farebbero massimo 2-3 gare l'anno,ma chi se ne frega,meglio 2 gare fatte bene che 10 fatte male,anche se l'espressione "fatte male" non rende assolutamente l'idea.
Avatar utente
Br1
 
Messaggi: 11766
Iscritto il: mar feb 05, 2008 5:18 pm
Località: Italy

Prossimo

Torna a COMUNICAZIONI

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron