Consiglio furgone

Tutto ciò che riguarda la vostra "lei" e non...
Unica sezione seria...

Re: Consiglio furgone

Messaggio da leggereda franci700 » dom ago 02, 2020 2:27 pm

Dipende sempre da chi trovi,.
Ad un amico anni fa che aveva caricato la moto su furgone trasporto persone togliendo i sedili, gli fu sequestrata la carta di circolazione con la scusante che il carico non era correttamente fissato e poteva creare pericolo per gli occupanti.
Fece ricorso e perse .

Nei furgoni per trasporto persone non ci sono i requisiti di sicurezza per fissare una moto. Poi se la trasportate smontata forse la scampate.
Avatar utente
franci700
 
Messaggi: 289
Iscritto il: mar nov 07, 2017 8:03 pm
Località: Adenau Forst

Re: Consiglio furgone

Messaggio da leggereda franci700 » dom ago 02, 2020 2:37 pm

angel387mx ha scritto::e41e: :)


:e41e: 8)



ho letto 3 volte l'articolo e ci si capisce poco in caso di furgoni.
Io ho un furgone immatricolato uso proprio n1 ed è intestato a persona privata priva di p.iva.
Posso trasportare la moto? Secondo il pippone dellarticolo NO. QUindi ? Torniamo tutti al carrello???

'
Avatar utente
franci700
 
Messaggi: 289
Iscritto il: mar nov 07, 2017 8:03 pm
Località: Adenau Forst

Re: Consiglio furgone

Messaggio da leggereda berlusk » dom ago 02, 2020 2:42 pm

franci700 ha scritto:
angel387mx ha scritto::e41e: :)


:e41e: 8)



ho letto 3 volte l'articolo e ci si capisce poco in caso di furgoni.
Io ho un furgone immatricolato uso proprio n1 ed è intestato a persona privata priva di p.iva.
Posso trasportare la moto? Secondo il pippone dellarticolo NO. QUindi ? Torniamo tutti al carrello???

'

io lo uso tutti i giorni,e la moto la carico la domenica,e non mi hanno mai detto niente,n1 uso privato
berlusk
 
Messaggi: 6710
Iscritto il: gio mag 15, 2008 9:01 pm
Località: Italy

Re: Consiglio furgone

Messaggio da leggereda franci700 » dom ago 02, 2020 2:49 pm

berlusk ha scritto:
franci700 ha scritto:
angel387mx ha scritto::e41e: :)


:e41e: 8)



ho letto 3 volte l'articolo e ci si capisce poco in caso di furgoni.
Io ho un furgone immatricolato uso proprio n1 ed è intestato a persona privata priva di p.iva.
Posso trasportare la moto? Secondo il pippone dellarticolo NO. QUindi ? Torniamo tutti al carrello???

'

io lo uso tutti i giorni,e la moto la carico la domenica,e non mi hanno mai detto niente,n1 uso privato


Anche io ho un n1 uso privato intestato alla moglie , e carico il finesettimana le moto mie e del figlio. Ma se guardiamo sie siamo in regola o no, secondo l'atricolo postato noi NON siamo in regola... quindi?
Avatar utente
franci700
 
Messaggi: 289
Iscritto il: mar nov 07, 2017 8:03 pm
Località: Adenau Forst

Re: Consiglio furgone

Messaggio da leggereda Lo-KYB » dom ago 02, 2020 3:06 pm

Se dimostri che le moto sono le tue e il trasporto non è ascrivibile ad una fonte di guadagno occulta, non hai nessun problema, come dice l'articolo basta avere doc sufficiente a dimostrarlo, tipo fatture o scontrini della moto, licenza motociclistica, destinazione controllabile etcetc.
Poi se s'incontra il pignolo di turno a qualunque atto si può fare ricorso.
Avatar utente
Lo-KYB
 
Messaggi: 3848
Iscritto il: lun mar 14, 2011 12:09 pm

Re: Consiglio furgone

Messaggio da leggereda massidobi » dom ago 02, 2020 7:57 pm

a me sembra chiaro, comunque ma a voi è successo mai di strappare il parastelo?
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Avatar utente
massidobi
 
Messaggi: 302
Iscritto il: dom nov 12, 2017 11:41 pm

Re: Consiglio furgone

Messaggio da leggereda L109 » dom ago 02, 2020 9:12 pm

Se è immatricolato autovettura, puoi fare quello che vuoi.
Qualche limita c'è se invece è immatricolato autocarro.
L109
 
Messaggi: 659
Iscritto il: lun set 19, 2011 3:42 pm

Re: Consiglio furgone

Messaggio da leggereda berlusk » dom ago 02, 2020 10:43 pm

L109 ha scritto:Se è immatricolato autovettura, puoi fare quello che vuoi.
Qualche limita c'è se invece è immatricolato autocarro.

e non vedo il perchè,nessuno mi vieta di comprare un furgone,non sono una ditta che scarica l iva,il furgone lo pago per intero senza benefici,ha 2-3 posti sul libretto,bene ci vado in giro con 2-3 persone,che devono dirmi?i problemi si hanno se circoli con un mezzo intestato alla ditta
berlusk
 
Messaggi: 6710
Iscritto il: gio mag 15, 2008 9:01 pm
Località: Italy

Re: Consiglio furgone

Messaggio da leggereda franci700 » lun ago 03, 2020 7:13 am

berlusk ha scritto:
L109 ha scritto:Se è immatricolato autovettura, puoi fare quello che vuoi.
Qualche limita c'è se invece è immatricolato autocarro.

e non vedo il perchè,nessuno mi vieta di comprare un furgone,non sono una ditta che scarica l iva,il furgone lo pago per intero senza benefici,ha 2-3 posti sul libretto,bene ci vado in giro con 2-3 persone,che devono dirmi?i problemi si hanno se circoli con un mezzo intestato alla ditta


anni addietro leggevo che anche se acquisti autocarro/furgone come privato hai sempre una forte agevolazione sul bollo. Li si attaccherebbe la gdf se usi il mezzo per questioni private.
Cmq son cose che si trovano i rete basta cercare. Cè un articolo con domande e risposte fatte da cittadini vs polizia municipale dove spiegano chiaramente che l'autocarro non puo' essere usato per trasportare beni propri non inerenti ad una qualche attivita'. Poi che tutti (compreso io ) lo facciano senza problemi è un altro discorso.
Avatar utente
franci700
 
Messaggi: 289
Iscritto il: mar nov 07, 2017 8:03 pm
Località: Adenau Forst

Re: Consiglio furgone

Messaggio da leggereda franci700 » lun ago 03, 2020 7:38 am

La normativa non fa differenza se immatricolati a privati o ditte. COnta solo il tipo di omologazione (a quanto pare).

Notare anche la parte finale relativa al "tributo evaso" ovvero l'agevolazione del bollo appunto


sugli autocarri immatricolati per trasporto di cose, ai sensi dell'art. 82 c.d.s. si possono trasportare solo persone addette al carico/scarico della merce (art. 54 c. 1 lett. D c.d.s.). Non si possono trasportare minori, famigliari o amici ecc. C'è la possibilità di trasportare persone su autocarro in via eccezionale e temporanea dietro autorizzazione della motorizzazione su nulla osta del Prefetto.

L'unica possibilità per trasportare persone su un autocarro è data dal provvedimento dell'Agenzia delle Entrate del 06/12/06 che ai sensi dell'art. 35 commma 11 del D.L. 4/7/06 n. 223 convertito in L. n. 248 del 4/8/06 dice che i veicoli, a prescindere dalla categoria di omologazione, risultano da adattamenti che non ne impediscano il trasporto privato di persone sono quelli che, pur immatricolati come N1, abbiano codice di carrozzeria F0 (effe zero), 4 o più posti e un rapporto tra la potenza del motore, espressa in kW, e la portata del veicolo, ottenuta quale differenza tra la massa complessiva e la tara, espressa in tonnellate, uguale o superiore a 180.

Al di fuori di tali condizioni si è soggetti alla sanzione di cui all'art. 82 c.d.s. con ritiro della carta di circolazione, e l'Agenzia delle Entrate provvederà a sanzionare in base alla L. 27/78, oltre al tributo evaso per uso diverso del veicolo.
Avatar utente
franci700
 
Messaggi: 289
Iscritto il: mar nov 07, 2017 8:03 pm
Località: Adenau Forst

Re: Consiglio furgone

Messaggio da leggereda michael 471 » lun ago 03, 2020 9:55 am

franci700 ha scritto:La normativa non fa differenza se immatricolati a privati o ditte. COnta solo il tipo di omologazione (a quanto pare).

Notare anche la parte finale relativa al "tributo evaso" ovvero l'agevolazione del bollo appunto


sugli autocarri immatricolati per trasporto di cose, ai sensi dell'art. 82 c.d.s. si possono trasportare solo persone addette al carico/scarico della merce (art. 54 c. 1 lett. D c.d.s.). Non si possono trasportare minori, famigliari o amici ecc. C'è la possibilità di trasportare persone su autocarro in via eccezionale e temporanea dietro autorizzazione della motorizzazione su nulla osta del Prefetto.

L'unica possibilità per trasportare persone su un autocarro è data dal provvedimento dell'Agenzia delle Entrate del 06/12/06 che ai sensi dell'art. 35 commma 11 del D.L. 4/7/06 n. 223 convertito in L. n. 248 del 4/8/06 dice che i veicoli, a prescindere dalla categoria di omologazione, risultano da adattamenti che non ne impediscano il trasporto privato di persone sono quelli che, pur immatricolati come N1, abbiano codice di carrozzeria F0 (effe zero), 4 o più posti e un rapporto tra la potenza del motore, espressa in kW, e la portata del veicolo, ottenuta quale differenza tra la massa complessiva e la tara, espressa in tonnellate, uguale o superiore a 180.

Al di fuori di tali condizioni si è soggetti alla sanzione di cui all'art. 82 c.d.s. con ritiro della carta di circolazione, e l'Agenzia delle Entrate provvederà a sanzionare in base alla L. 27/78, oltre al tributo evaso per uso diverso del veicolo.

Ma la differenza la fa se autocarro 35q o superiore!
L'utilizzo degli autocarri leggeri secondo il Codice della Strada L'utilizzo di autocarri "leggeri" (con massa totale sino a 35 quintali, guidabili con patente B), ha posto da qualche tempo il problema della liceità della presenza a bordo di passeggeri. Su tale liceità, anche per una nebulosa definizione che ne dà il Codice della Strada, si è fatta parecchia confusione e da alcuni enti o rappresentanti delle forze dell'ordine, si è arrivati addirittura ad affermare che a bordo possono viaggiare solo persone con una precisa attinenza a quanto trasportato (quindi addetti al carico e scarico, dipendenti, ecc), oltre tutto senza fare un distinguo tra gli usi professionali e quelli personali e per il tempo libero. Vediamo di risolvere quelli che sono i dubbi più ricorrenti sull'argomento partendo, ovviamente, da una corretta definizione di che cos'è un autocarro. °°°°°°°°°°°°°°°° Che cos'è un autocarro? E' un veicolo per il trasporto di cose e di persone addette all'uso e al trasporto delle cose stesse (lo dice il CdS art. 54 lettera D). Non si parla quindi di merci (termine che fa riferimento a specifica attività commerciale) e tantomeno si fa riferimento al fatto che le "cose" debbano essere gestite (caricate e scaricate) da specifici incaricati o dipendenti del proprietario del veicolo. Il termine "cose", inoltre, identifica qualsiasi oggetto, anche il paio di sci, anche la carrozzina del bambino (con il bimbo ovviamente... "addetto" all'uso della carrozzina stessa). Tenendo presente che il veicolo può anche viaggiare vuoto. Quante persone possono viaggiare sull'autocarro? Tutte quelle, senza limitazioni, indicate sulla carta di circolazione (da 2 a 5 e più secondo i casi), ovviamente prendendo posto in cabina sugli appositi sedili. E' vero che per trasportare passeggeri su un autocarro occorre un'autorizzazione specifica della Motorizzazione Civile secondo quanto indicato dall'art. 82 del CdS? L'autorizzazione cui si fa riferimento deve essere richiesta solo se, in particolari situazioni d'emergenza o di lavoro, si intende trasportare le persone sul cassone o nel vano del veicolo normalmente adibiti al carico di cose. L'autorizzazione, quindi, non è richiesta se le persone occupano i posti in cabina, sugli appositi sedili e nel numero indicato dalla carta di circolazione. Va chiarito che tale norma rappresenta un retaggio del vecchio CdS ed è stata a suo tempo prevista e mantenuta valida ancor oggi, ad esempio, quando occorre trasportare operai in zone di lavoro disagiate, effettuare interventi in occasione di calamità naturali, ecc. Tipica situazione è quella che prevede il trasporto delle mondine nelle risaie. E' vero che i bambini non possono viaggiare sugli autocarri? Tale affermazione appare quanto meno scorretta e tendenziosa. Proprio il CdS, pensando doverosamente alla sicurezza dei bambini, all'art 172 comma 4 dice testualmente "i passeggeri sino a 12 anni possono occupare i posti anteriori dei veicoli delle categorie M1 ed N1 solo se trattenuti da idonei sistemi di ritenuta" (che sarebbero poi le cinture). Per sapere quali veicoli sono quelli delle categorie M1 ed N1 basta consultare il CdS, art. 47 dove si dice che "N1 veicoli destinati al trasporto di cose aventi massa non superiore a 3,5 ton" (il che tradotto in parole povere significa autocarri leggeri sino a 35 quintali guidabili con patente B). Se il CdS prevede che i bambini sugli autocarri indossino obbligatoriamente le cinture chi può affermare che non possono salirci? E' vero che tutti gli autocarri non possono circolare la domenica? E' assolutamente falso. Le limitazioni al traffico nei giorni festivi degli autocarri o di altre tipologie di veicoli rappresentano un'eccezione legata a situazioni contingenti (particolari festività, periodo delle ferie, ecc) e non la regola. Il CdS all'art. 5 comma 1 dice: "Il Ministro dei Lavori Pubblici può impartire ai Prefetti e agli enti proprietari delle strade l'applicazione di limitazioni al traffico di determinate categorie di veicoli... I Prefetti, nei giorni festivi o in particolari altri giorni fissati con apposito calendario da emanarsi con decreto del Ministro dei Lavori Pubblici, possono vietare la circolazione dei veicoli adibiti al trasporto di cose". Giova ricordare che tali limitazioni riguardano normalmente gli autocarri, autotreni e autoarticolati con massa totale superiore a 7,5 tonnellate. Quindi gli autocarri leggeri, sia quelli sino a 35 quintali, sia quelli sino a 60 quintali, possono circolare regolarmente. Va altresì chiarito che le limitazioni alla circolazione debbono comunque essere stabilite con un preciso decreto (da pubblicarsi sulla Gazzetta Ufficiale) che compete al Ministro dei Lavori Pubblici, per la validità sull'intero territorio nazionale, e in delega ai Prefetti per le singole zone di competenza. Un privato può utilizzare il proprio autocarro per andare in vacanza con la famiglia (ad esempio a sciare)? Nessuna norma lo proibisce in quanto il privato effettua un trasporto di "cose proprie" per le quali, secondo gli art. 82 e 83 del CdS, non è richiesta (per gli autocarri con massa inferiore a 60 quintali) alcuna licenza o autorizzazione al trasporto. Ovviamente non occorre alcuna autorizzazione ancor più se il veicolo viaggia "vuoto". Quali sono gli aspetti importanti dell'art. 82 del CdS che possono ingenerare dubbi? L'art 82 del CdS, al comma 6, dice che "previa autorizzazione della Direzione Generale M.C.T.C. gli autocarri possono essere utilizzati, in via eccezionale e temporanea, per il trasporto di persone; l'autorizzazione è rilasciata in base al nulla osta del Prefetto". Come già sottolineato tale autorizzazione è richiesta se si intende trasportare dei passeggeri sul cassone (piano di carico) del veicolo e non può fare riferimento alle persone presenti in cabina. Infatti lo stesso art. 82 del CdS al successivo comma 8 dice che "chiunque utilizza un veicolo per una destinazione o un uso diversi da quelli indicati sulla carta di circolazione è soggetto ad una sanzione amministrativa...., ecc, ecc". Ma poiché sulla carta di circolazione è chiaramente indicato il numero dei passeggeri ospitabili in cabina, evidentemente non può esserci violazione se tali passeggeri sono nel numero indicato dalla carta di circolazione e occupano i sedili a tale scopo previsti. Quali sono gli aspetti importanti dell'art. 83 CdS con particolare riferimento al precedente art. 82? L'art. 83 del CdS al comma 2 dice che "la carta di circolazione dei veicoli soggetti alla disciplina di trasporto di cose in conto proprio è rilasciata sulla base della apposita licenza d'esercizio. Sulla carta di circolazione debbono essere riportati gli estremi di tale licenza. Ma le disposizioni di tale legge non si applicano ai veicoli aventi massa complessiva a pieno carico non superiore a 6 tonnellate" Da ciò si deduce che per gli autocarri leggeri (sino a 35 quintali, ovvero 3,5 tonnellate) non è richiesta alcuna licenza o autorizzazione al trasporto di cose proprie. Ed ecco, a completamento, alcune significative decisioni di Prefetti e Pretori che avallano quanto detto: - 12/01/1994 - il Prefetto di Bologna annulla il verbale della Compagnia Carabinieri di Bologna per autocarro con passeggero a bordo (ospitato in cabina - ndr) con la seguente motivazione: "l'infrazione è insussistente in quanto ai sensi dell'art 83/2 del CdS le disposizioni della legge 6/6/74 non si applicano ai veicoli non superiori a 6 tonnellate". - 10/02/1994 - Il Prefetto di Parma annulla il verbale della Compagnia Carabinieri di Borgovalditaro perché la violazione dell'art 82 CdS contestata a un proprietario di autocarro che circolava con passeggero a bordo, "è insussistente visto il D.L. 30/4/1992 (Nuovo CdS) n 285, art 284" anche in riferimento a quanto disposto dall'art. 83 CdS parte finale del comma 2. - 14/01/1998 - Il Prefetto di Torino annulla il verbale emesso dai Vigili Urbani di Torino per passeggero a bordo di autocarro con la seguente motivazione: "considerato che a norma dell'art 83/2 CdS i veicoli aventi portata inferiore a 6 tonnellate sono sottratti all'applicazione della legge 6/6/74 n. 298 (ovvero il CdS - ndr) e possono, quindi, trasportare un numero di passeggeri non superiore a quello risultante dalla carta di circolazione, che conseguentemente la restrizione prevista all'art. 82 trova applicazione solo per i mezzi il cui peso complessivo, a pieno carico, risulta superiore a 6 tonnellate - in conseguenza di ciò, per le motivazioni suddette il ricorso è accolto e per l'effetto ordina l'archiviazione degli atti". - 07/12/1995 - Il Pretore di Verbania emette una sentenza dando ragione ad un automobilista che viaggiava su autocarro con passeggero a bordo e al quale erano state contestate le violazioni degli art. 54 e 82 del CdS. Questa la motivazione: "la sanzione contro l'automobilista si basa su una errata interpretazione del CdS e in particolare dell'art. 82, comma 6 e 9, e dell'art 54 lettera d. Per trasporto di persone in violazione di detti articoli si deve intendere solo quando nel vano cabina dell'autocarro trovino posto più persone di quelle previste dalla carta di circolazione oppure una o più persone siano alloggiate nel vano di carico". In conseguenza di tale interpretazione, poiché il passeggero era ospitato sul sedile apposito, il Pretore ha sentenziato non sussistere la violazione ed ha prosciolto l'automobilista e annullato il verbale. Ma ATTENZIONE, quanto sopra indicato vale solo ed esclusivamente per AUTOCARRO PER TRASPORTO DI COSE - USO PROPRIO
Avatar utente
michael 471
 
Messaggi: 3513
Iscritto il: lun gen 12, 2015 6:27 pm

Re: Consiglio furgone

Messaggio da leggereda fabrell94 » lun ago 03, 2020 9:59 am

Io sapevo che il carico (in questo caso la moto) deve essere separata dalla parte di trasporto delle persone con una paratia. Siamo sicuri che non venga contestato questo?
Avatar utente
fabrell94
 
Messaggi: 1701
Iscritto il: dom giu 23, 2013 1:02 pm

Re: Consiglio furgone

Messaggio da leggereda michael 471 » lun ago 03, 2020 10:05 am

fabrell94 ha scritto:Io sapevo che il carico (in questo caso la moto) deve essere separata dalla parte di trasporto delle persone con una paratia. Siamo sicuri che non venga contestato questo?

Su un mezzo immatricolato autovettura il carico deve essere fisso e non deve ostacolare la visuale...vale per la moto che per la lavatrice...occhio al carburante... :wink:
Avatar utente
michael 471
 
Messaggi: 3513
Iscritto il: lun gen 12, 2015 6:27 pm

Re: Consiglio furgone

Messaggio da leggereda Lo-KYB » lun ago 03, 2020 1:12 pm

michael 471 ha scritto:
franci700 ha scritto:La normativa non fa differenza se immatricolati a privati o ditte. COnta solo il tipo di omologazione (a quanto pare).

Notare anche la parte finale relativa al "tributo evaso" ovvero l'agevolazione del bollo appunto


sugli autocarri immatricolati per trasporto di cose, ai sensi dell'art. 82 c.d.s. si possono trasportare solo persone addette al carico/scarico della merce (art. 54 c. 1 lett. D c.d.s.). Non si possono trasportare minori, famigliari o amici ecc. C'è la possibilità di trasportare persone su autocarro in via eccezionale e temporanea dietro autorizzazione della motorizzazione su nulla osta del Prefetto.

L'unica possibilità per trasportare persone su un autocarro è data dal provvedimento dell'Agenzia delle Entrate del 06/12/06 che ai sensi dell'art. 35 commma 11 del D.L. 4/7/06 n. 223 convertito in L. n. 248 del 4/8/06 dice che i veicoli, a prescindere dalla categoria di omologazione, risultano da adattamenti che non ne impediscano il trasporto privato di persone sono quelli che, pur immatricolati come N1, abbiano codice di carrozzeria F0 (effe zero), 4 o più posti e un rapporto tra la potenza del motore, espressa in kW, e la portata del veicolo, ottenuta quale differenza tra la massa complessiva e la tara, espressa in tonnellate, uguale o superiore a 180.

Al di fuori di tali condizioni si è soggetti alla sanzione di cui all'art. 82 c.d.s. con ritiro della carta di circolazione, e l'Agenzia delle Entrate provvederà a sanzionare in base alla L. 27/78, oltre al tributo evaso per uso diverso del veicolo.

Ma la differenza la fa se autocarro 35q o superiore!
...omissis... Ma ATTENZIONE, quanto sopra indicato vale solo ed esclusivamente per AUTOCARRO PER TRASPORTO DI COSE - USO PROPRIO

Straquoto, hai scritto meglio di un legale :D

(Pillola)Quando le cose sono così chiare da non essere fraintese, qualcuno fraintenderà.(Murphy)
Avatar utente
Lo-KYB
 
Messaggi: 3848
Iscritto il: lun mar 14, 2011 12:09 pm

Re: Consiglio furgone

Messaggio da leggereda berlusk » lun ago 03, 2020 10:48 pm

franci700 ha scritto:
berlusk ha scritto:
L109 ha scritto:Se è immatricolato autovettura, puoi fare quello che vuoi.
Qualche limita c'è se invece è immatricolato autocarro.

e non vedo il perchè,nessuno mi vieta di comprare un furgone,non sono una ditta che scarica l iva,il furgone lo pago per intero senza benefici,ha 2-3 posti sul libretto,bene ci vado in giro con 2-3 persone,che devono dirmi?i problemi si hanno se circoli con un mezzo intestato alla ditta


anni addietro leggevo che anche se acquisti autocarro/furgone come privato hai sempre una forte agevolazione sul bollo. Li si attaccherebbe la gdf se usi il mezzo per questioni private.
Cmq son cose che si trovano i rete basta cercare. Cè un articolo con domande e risposte fatte da cittadini vs polizia municipale dove spiegano chiaramente che l'autocarro non puo' essere usato per trasportare beni propri non inerenti ad una qualche attivita'. Poi che tutti (compreso io ) lo facciano senza problemi è un altro discorso.

il bollo è l unica agevolazione che hai,perchè da privato non scarichi l iva,l assicurazione costa di più,pago per quanto dice la legge italiana
berlusk
 
Messaggi: 6710
Iscritto il: gio mag 15, 2008 9:01 pm
Località: Italy

Precedente

Torna a TECNICA MX

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot], Google Adsense [Bot] e 14 ospiti