SICUREZZA IN PISTA - FMI AIUTO!!

Comunicazione dello staff agli utenti

Messaggio da leggereda BORGO220 » mer mar 26, 2008 12:05 am

BRUNO MA VERAMENTE?

MI SEMBRA COSE ASSURDE

SOPO ESSERSI PORTATI SULLE SPALLE KM DI STRADA
E NON AVER CORSO PER PROTESTA ..........................................................

ASSURDO..[:0][:0][:0]
BORGO220
 
Messaggi: 7571
Iscritto il: mar feb 05, 2008 10:12 pm
Località: Switzerland

Messaggio da leggereda fas64 » mer mar 26, 2008 12:51 am

Tutto vero, e anche vero che la nostra pista gli e' piaciuta cosi' tanto che questo fine settimana sono tornati!
Per me una grandissima soddisfazione!
Avatar utente
fas64
 
Messaggi: 3428
Iscritto il: dom feb 17, 2008 12:46 am

Messaggio da leggereda fas64 » mer mar 26, 2008 10:25 am

Certo che non si può certo dire che Michele non ha visto gare Nazionali!!
Ma nemmeno io ho mai visto la polvere alle gare di Campionato Italiano Junior Expert o al più recente Fuoristrada!!
Anzi, ricordo che una unica volta nella quale c'era un pò di polvere, la D.G. avava bagnato tantissimo sul lucido e non si stava in piedi, ed i piloti avavano espressamente richiesto di non bagnare, preferendo una "traccia" di polvere ad una pista resa ancor più pericolosa dal fatto che sembrava fossimo sul sapone.
Michele di sicuro ricorderà più di me quella gara, segnata da un'infortunio di Puzar traqsportato con l'elecottero... e per la tragedia capitata al padre di un Amico Pilota.
Avatar utente
fas64
 
Messaggi: 3428
Iscritto il: dom feb 17, 2008 12:46 am

Messaggio da leggereda fas64 » mer mar 26, 2008 10:45 am

Questa è una Mail che sta girando in Sardegna.
Purtroppo non è firmata, perchè purtroppo non c'è ancora la forza dei singoli ad esporsi. Magari leggendola quì, l'Autore riuscirà a prendere coscienza del fatto che è un suo diritto la richiesta di sicurezza, e possa poter manifestare liberamente il suo pensiero senza paure.
La posto così come mi è arrivata.
<i>
L’ASSOCIAZIONE PILOTI RIBELLI

In risposta all’ articolo pubblicato il 19 marzo 2008 che faceva riferimento alla gara di Motocross svoltasi a Gonnesa il 16/03/2008 ,alcuni componenti dell’associazione “piloti ribelli”, così come siamo stati definiti vorrebbero fare prima di tutto i complimenti a Collu per la sofferta vittoria e fare alcune precisazioni in merito.
Dopo le prove del mattina noi piloti ci siamo resi conto della pessima visibilità del circuito causata dalla polvere che in tutto il tracciato non solo in alcuni punti critici, come è stato dichiarato, il che non permetteva di correre in sicurezza.
Sappiamo benissimo la pericolosità di questo sport in condizioni normali figuriamoci in questo caso!!!
L’anno scorso nel nostro campionato abbiamo registrato numerosi incidenti molto gravi, dove in uno di questi c’è stata anche la scomparsa di un giovane pilota di 19 anni, per cui NON VOGLIAMO che situazione del genere possano più verificarsi.
Si è parlato tanto di sicurezza dopo questo episodio , si è imposto il rispetto delle bandiere, le stesse che domenica 16 non erano visibili dai piloti creando in caso di caduta delle situazioni pericolosissime.
Naturalmente noi piloti abbiamo posto subito il problema comunicando anche per iscritto, sotto consiglio del presidente del Motoclub organizzatore la nostra indisponibilità e paura a partire, e come scritto nel comunicato dato al direttore di gara e firmato da 31 piloti abbiamo ritenuto che non ci fossero i requisiti minimi di sicurezza a causa di polvere che dall’ esterno poteva sembrare poca ma vi assicuro che seduti sulla sella della moto era veramente eccessiva.
Quindi il nostro NON è stato un capriccio verso il Motoclub organizzatore ma semplicemente ha soprafatto la paura di farsi molto male.
La sicurezza dei piloti deve venire prima di ogni cosa, prima dell’ incasso di gara, prima del pubblico, prima del Motoclub, prima dell’ organizzazione, PRIMA DI TUTTO!!!!
Vorremo essere tutelati in questo senso……anche a costo di annullare una gara e mandare tutti a casa.
Più volte si è corso in situazioni simili o peggiori, questo è vero, ma possiamo permetterci di rischiare la vita per una gara di motocross?
La maggior parte di noi corre per divertimento, per passione, per gioco, alcuni ovviamente ambiscono alla vittoria o al raggiungimento del titolo sardo, ma TUUTI NOI abbiamo un lavoro o un impegno scolastico che il giorno dopo dobbiamo rispettare.
Molti piloti soprattutto del nord Sardegna hanno fatto una lunghissima trasferta per partecipare alla manifestazione e nessuno aveva l’interesse ad abbandonare la gara ma la salute e la vita di una persona vale molto di più di 35 euro di iscrizione e 200 euro di trasferta, questo è il VERO MOTIVO per cui abbiamo deciso di non partecipare alla gara.
Un po’ di rammarico e delusione ci viene dal fatto che, persone come il Presidente del comitato regionale FMI, il Dott. Ballero da cui dovremmo ricevere tutela e sostegno, era sì presente alla manifestazione , ma non ha fatto nulle e detto niente nel momento in cui noi piloti ci siamo lamentati della poca sicurezza, e anziché capire il motivo ha preferito andarsene, (come più testimoni possono confermare) , e lasciare noi piloti, gli stessi che ogni anno pagano la licenza , nel panico e senza nessun sostegno da chi voleva invece a tutti i costi la riuscita della manifestazione.
Non abbiamo certo bisogno di persone del genere.
Verrà spedita a giorni una lettera alla federazione per far presente qual è stato il VERO PROBLEMA della manifestazione e far capire a tutti coloro che il nostro non è stato un capriccio o una scusa per “sabottare” la gara, così come ci sé stato detto, inoltre chiunque può aggiungere qualcosa all’ indirizzo motocross2008@tiscali.it
Auguriamo a tutti i piloti , organizzatori e appassionati una buona Pasqua con la speranza che episodi del genere non accadano più e nel caso: meglio un ritiro da ribelle che togliersi la pelle!!!!!</i>
Avatar utente
fas64
 
Messaggi: 3428
Iscritto il: dom feb 17, 2008 12:46 am

Messaggio da leggereda Br1 » mer mar 26, 2008 11:25 am

"l'associazione piloti ribelli" ha tutto il mio appoggio e ci terrei ad aggiungere che se io e altri come me non fanno piu' le gare,le cause sono da imputare in buona parte proprio a situazioni di questo tipo.

Non ci sono condizioni che invogliano persone magari un po' indecise a fare le gare.
Questo non e' certo il modo migliore per far crescere il motocross,un conto sono i piloti che, caschi il mondo,ma la domenica sono sui campi di gara a correre,e un conto sono gli indecisi;e' proprio dando Valide motivazioni a questi indecisi che si fa crescere il motocross.
E in sardegna cosa si fa?Si allontanano pure quelli con cui in teoria "si sfonderebbe una porta aperta",quelli che non mancano davvero mai...

A questo punto ci chiediamo:
Visto che due settimane fa,pure i piu' appassionati hanno detto:"BASTA!",questo significa che siamo all'inizio della fine,oppure siamo all'inizio di una svolta?

Se l'atteggiamento degli organi organizzatori dovesse rimanere questo,salvo l'avvento di nuove realta' alternative(che in Sardegna e' stato a piu' riprese ostacolato dai rappresentanti FMI,in controtendenza con l'alto indice di gradimento che aveva riscosso dai piloti) direi che ci stiamo dirigendo proprio verso la fine,al contrario invece,se qualcuno mettesse da parte questo stupido orgoglio e facesse un auspicabile DIETROFRONT(non mi riferisco di certo ai piloti che invece DEVONO continuare cosi'),manifestando una volta per tutte l'intenzione di fare le cose per bene,allora forse potremo considerare questo un punto di svolta.


SPERIAMO BENE!
Avatar utente
Br1
 
Messaggi: 11766
Iscritto il: mar feb 05, 2008 5:18 pm
Località: Italy

Messaggio da leggereda Fortza Paris » mer mar 26, 2008 1:00 pm

Alea iacta est! Ora si tratta di insistere. I fatti di Gonnesa stanno alzando più polvere delle moto in pista, meglio mandare a p.....e una stagione intera per far cambiare le cose che tapparsi gli occhi e continuare a correre in certe situazioni di pericolo.
Ci stiamo avvicinando all'estate, i gestori sono avvisati, d'ora in poi la polvere deve essere bandita. Chi non è preparato è meglio che non organizzi gare
Fortza Paris
 
Messaggi: 1198
Iscritto il: ven feb 15, 2008 2:06 pm
Località: Trinidad and Tobago

Messaggio da leggereda fas64 » mer mar 26, 2008 2:59 pm

http://www.motoclubgonnesa.it/appuntamenti.htm


Lascio a voi ogni commento.

Vorrei, però, precisare che NON SI STA FACENDO NESSUNA AZIONE CONTRO IL MOTOCLUB GONNESA, conosciamo ed apprezziamo il Sig. Chicco Casti e tutta la sua macchina organizzativa, che ha dimostrato più volte con il Rally di Sardegna la propria competenza.

Quì si discute di sicerezza, di quanto è emerso da ciò che si è visto domenica a Gonnesa, e si espongono le ragioni per il quale i piloti non hanno preso parte alla manifestazione.

Quì si da siritto di replica ai piloti che sono stati tirati in causa negli articoli dei quotidiani.

Quì ogniuno dice cosa pensa, senza mai offendere, ma ribadendo con forza i propri diritti e le proprie preoccupazioni.

Sto ricevendo, da tutti i piloti, decine di mail e telefonate di approvazione di quanto è stato da tutti noi esposto, ma non è a me che dovete scrivere, dovete registrarvi nel Forun e dire la vostra quì, firmandovi, perchè è quì che possiamo unirci per migliorare il nostro sport.

Non abbiate paura, non siate anonimi, insieme si può mettere in evidenza il problema e sperare di risolverlo!!!
Avatar utente
fas64
 
Messaggi: 3428
Iscritto il: dom feb 17, 2008 12:46 am

Messaggio da leggereda gmasole » mer mar 26, 2008 7:34 pm

Ciao a tutti...
vorrei solo confermare tutto ciò che è stato scritto sin'ora dato che, oltre ad essere un pilota da 15 anni sempre presente al campionato sardo e non solo,ero a Gonnesa il 16/03. La voglia di sicurezza e di tutela della vita nelle piste da parte di noi piloti è tanta, ma è la comprensione da parte di alcuni motoclub che è molto poca o meglio gli interessi sono solo rivolti a disputare la gara a qualsiasi costo sottovalutando la voce dei piloti che ritengo sia fondamentale dato che siamo noi a correre. Il motocross è parte della mia vita e credetemi che in tutti questi anni non ho mai detto una parola, non ho mai polemizzato,però ora mi rendo conto che bisogna farsi sentire di più e agire, proprio come a Gonnesa, sperando che sia la Federezione la prima ad ascoltarci e a imporsi in determinate situazioni.

GIANMARIO ASOLE
MOTOCLUB CITTA' DI TEMPIO

P.S. Date uno sguardo al sito del motoclub Gonnesa, il presidente ci consiglia di cambiare sport...!!!
gmasole
 
Messaggi: 3
Iscritto il: mer mar 26, 2008 7:30 pm
Località: Italy

Messaggio da leggereda mauriziopadovani » mer mar 26, 2008 9:24 pm

Ciao Fabio,
ho scritto anch'io una e-mail alla redazione di Motocross sperando che venga pubblicata di cui ti inoltro il testo.
Spettl.e Redazione,
sono da anni un Vostro appassionato lettore nonchè pilota e corro nel campionato Sardo di Motocross.
Nell'ultima prova di campionato classe 125 "svoltasi" il 16 marzo si è verificato un fatto, degno di nota riguardante la sicurezza di noi piloti, che ha fatto sì che corressero solamente 7 piloti, tutti appartenenti al motoclub locale, su 44 piloti iscritti.
Durante le prove libere la maggior parte dei piloti ha rilevato che non c'erano i requisiti minimi di sicurezza per disputare la prova, in quanto il terreno già di suo molto pietroso, produceva una nube polverosa tale che con un solo pilota davanti la visibilità in alcuni tratti, molto veloci, era di pochi metri, possiamo solo immaginare cosa sarebbero riusciti a vedere nei primi giri i trenta piloti dopo la partenza.
Dopo un consulto tra piloti ed organizzatori, gli stessi ci hanno detto che erano venti giorni che non pioveva, e che la pompa "dell'impianto di irrigazione", costituito da addetti ai lavori muniti di tubo dell'acqua, si era rotta proprio quella mattina, e che avrebbero dovuto sostituirla, per poi irrigare la pista a settori manualmente.
Sentito questo, io pilota, e come me presumo molti altri, mi sono sentito preso in giro, in quanto come si può pensare che irrigando forse un'oretta, ed a settori ,una pista molto lunga e veloce, si potesse eliminare il problema polvere, per la durata della gara?
L'organizzatore ed il direttore di gara, sentito il nostro parere avrebbero dovuto annullare la prova restituendo almeno i soldi dell'iscrizione, anzichè fare correre i propri piloti per fare validare la gara.
L'atteggiamento degli organi federali, degli organizzatori, e della stampa mi ha lasciato allibito, come se a noi piloti piacesse sostenere viaggi di centinaia di chilometri con pernottamenti fuori casa per poi non correre la domenica.
Vorrei che ci fosse più rispetto per la sicurezza e la nostra incolumità, alla luce anche dei gravi infortuni avvenuti la scorsa stagione.
Se un motoclub non è in grado di organizzare una gara bagnando la pista in maniera omogenea con qualche giorno di anticipo, sperando solo in Giove Pluvio per l'irrigazione è meglio che smetta di organizzare gare, e che la federazione vigili sulle effettive dotazioni degli impianti, e si faccia garante anche per l'incolumità di noi piloti.
Grazie.

MAURIZIO PADOVANI ARCHITETTO
_______________________________

Piazza Eleonora D’Arborea, 3
07029 Tempio Pausania - OT
C +39 348 33 61 907
mauriziopadovani
 
Messaggi: 2
Iscritto il: mer mar 26, 2008 9:18 pm
Località:

Messaggio da leggereda Dobermann » mer mar 26, 2008 9:55 pm

<blockquote id="quote"><font size="1" face="Verdana, Arial, Helvetica" id="quote">quote:<hr height="1" noshade id="quote"><i>Originally posted by kaiserktm</i>
<br />ho letto tutto il topic... rimango basito [:0]
<hr height="1" noshade id="quote"></font id="quote"></blockquote id="quote">

E nn si ferma qui!!![}:)]

Fatemi sapere a chi avete già inoltrato queste cose che avete scritto![;)]

Io settimana prossima dovrei venire in sardegna dalle parti di Bruno![;)]
Avatar utente
Dobermann
 
Messaggi: 57217
Iscritto il: mar feb 05, 2008 11:59 am
Località: USA

Messaggio da leggereda fas64 » mer mar 26, 2008 9:58 pm

Allora anche dalle parti mie[;)]
Avatar utente
fas64
 
Messaggi: 3428
Iscritto il: dom feb 17, 2008 12:46 am

Messaggio da leggereda mauro » mer mar 26, 2008 10:30 pm

Ciao sono Mauro 18 annni Moto Club Tempio.Ho ripreso a gareggiare dopo quasi due anni,(causa incidente scooter)A Gonnesa c'ero anchio,una pista dove non ho mai gareggiato.Il primo impatto è stato positivo,paddok,pista ecc.Al momento delle prove libere la mia euforia per la gare in quella pista è affogata in un mare di polvere,simo entrati in 21 piloti ma dalla polvere che c'era sembravamo in mille.La vista era limitatissima.La decisione presa da noi piloti di non fare la gara è stata la miglior cosa da fare.Poi non esistono distinzioni tra moto club del nord o del sud,xke gli amici di cagliri,nuoro,olbia,oristano,tempio,terralba,alghero,seneghe ecc, ci siamo trovati tutti d' accordo sulla decisione presa.Questo è stato fatto per cercare di migliorare e non per fare dispetti al motoclub interessato.Mi auguro di poter gareggiare quanto prima in quel di gonnesa con una pista in condizioni di poter svolgere una vera è propria gara di motocross....."MENO CHIACCHERE"
mauro
 
Messaggi: 1
Iscritto il: mer mar 26, 2008 10:04 pm
Località: Italy

Messaggio da leggereda marinop » gio mar 27, 2008 2:02 am

Sono Marino Putzu padre di Michele, che a 17 anni ne ha sulle spalle 10 di competizioni agonistiche e qualche milione di ore di allenamento, condivido in pieno quello che Fabio Serra dice e vi posso garantire che domenica 16/03 a Gonnesa non solo non si vedeva aldilà del parafango anteriore, ma non si riusciva neppure a respirare.
Mio figlio, dopo aver sfiorato, con le pedane della moto, il casco di un pilota probabilmente fermo dopo un salto in discesa e non aver visto alcuna bandiera è voluto rientrare al paddock dopo circa 10 minuti senza terminare le prove.
Solo chi da oltre 10 anni con febbre, raffreddori e diceva'atro NON HA MAI PERSO O DIERTATO A UNA GARA DI MOTOCROSS !!! SA QUANTO E' DIFICILE E DOLOROSO NON PARTIRE AL CANCELLETTO.
Voglio dire, ci mancherebbe che con solo sette "piloti" ci fosse ancora tanta polvere.
Ma non esisteva una norma che diceva che se il 70% dei piloti iscritti a una gara non parte la stessa non è valida??
marinop
 
Messaggi: 4
Iscritto il: gio mar 27, 2008 1:53 am
Località: Italy

Messaggio da leggereda scoiattolo » gio mar 27, 2008 9:23 am

salve a tutti raga[;)], per le norme consiglio di vedere il sito della federmoto, ci sono tutti i regolamenti.....e sopratutto scrivetegli, scrivetegli, scrivetegli e fategli leggere tutto[;)]

DEVONO PRENDERE PROVVEDIMENTI!
Avatar utente
scoiattolo
 
Messaggi: 34789
Iscritto il: mar feb 05, 2008 4:57 pm
Località: Italy

Messaggio da leggereda Dobermann » gio mar 27, 2008 9:43 am

Allora,se a oggi nn lo avete ancora fatto,inoltrerò questo topic alla federazione![;)]
Fatemi solo sapere se avete già fatto qualcosa di simile![;)]
Avatar utente
Dobermann
 
Messaggi: 57217
Iscritto il: mar feb 05, 2008 11:59 am
Località: USA

Messaggio da leggereda Br1 » gio mar 27, 2008 10:16 am

per fortuna che qualcuno si e' aggiunto e ha scritto la propria testimonianza,ma mancano all'appello ancora parecchie persone.

FATEVI AVANTI.
Avatar utente
Br1
 
Messaggi: 11766
Iscritto il: mar feb 05, 2008 5:18 pm
Località: Italy

Messaggio da leggereda fas64 » gio mar 27, 2008 12:18 pm

Vorrei pubblicare quì l'intervento fatto fa FMI in data odierna sull'argomento
Spero che gli Amici del mxforum mi consentano di fare questo, in quanto vorrei mettere al corrente della risposta FMI tutti gli interessati al problema, compresi coloro i quali non leggono tutti i forum.
Grazie della comprensione.

DAL mxforum:

<i>COME SEMPRE DIAMO OSPITALITA' ALLA FEDERAZIONE PER REPLICARE
ALL'ARGOMENTO

Chiediamo ospitalità per intervenire sulla discussione “Sicurezza in Pista”, nella sezione Motocross a 360°

Ringraziando per l’attenzione, inviamo cordiali saluti

FMI – Ufficio Comunicazione - Massimo Fiorentino



Le cose non risultano essersi svolte come appare dai commenti.

Il campo è stato irrigato nei giorni precedenti la manifestazione. La pompa risulta essersi rotta nelle prime ore della mattina e, anche se con grandi difficoltà, sostituita con altra. Alle 10,45 l 'irrigazione è ripresa. Effettivamente, durante lo svolgimento delle prove libere (dalle 10,00 alle 10,30) la polvere era molta. Poi via via la situazione è migliorata.

Un gruppo di conduttori ha protestato con la Direzione di Gara. Alcuni rappresentanti dei piloti sono stati ascoltati dalla Direzione di Gara ed insieme hanno stabilito di eliminare due tratti di pista difficilmente irrigabili. Immediata la comunicazione in tal senso del Direttore di Gara.

Verso le 13,15 dopo lo svolgimento delle prove libere previste per i minicrossisti, i conduttori della classe 125 sono stati chiamati a disputtare le prove ufficiali. Contrariamente agli accordi assunti in sede di Direzione di Gara, la maggior parte di loro non si è presentata. La Direzione di Gara, essendo migliorate sensibilmente le condizioni della pista, ha deciso di far partire ugualmente la prova con i tagli concordati e con i piloti disponibili. A questo punto alcuni conduttori hanno manifestato la volontà di partire anch'essi, ma non sono stati ammessi ai sensi del R.M.M. ( Non possono prendere il via i conduttori che non abbiano percorso almeno un giro nelle prove ufficiali).

La gara è stata omologata con i risultati del campo, in quanto il Direttore di Gara ha ritenuto cessati i motivi di pericolosità, dopo due ore di innaffiamento. Il Commissario Delegato ha asserito per iscritto che "i piloti si astenevano dalla gara senza un reale motivo di pericolosità" ed inoltre "risolto il problema pompa d'acqua, si rientrava nella normalità". Il regolamento prevede che la classe è regolarmente formata se prendono il via almeno 5 (cinque) conduttori.

Si ritiene dunque che gli organizzatori abbiano fatto tutto il possibile per riportare alla normalità la gara. A maggior ragione se si tiene conto della situazione, vale a dire del lunghissimo periodo senza pioggia che ha preceduto la data di svolgimento della gara.</i>
Avatar utente
fas64
 
Messaggi: 3428
Iscritto il: dom feb 17, 2008 12:46 am

Messaggio da leggereda fas64 » gio mar 27, 2008 12:19 pm

Non avevo alcun dubbio che sarebbe stata questa la conclusione da parte di FMI Roma e quindi da parte di chi è FMI in Sardegna. Nessuna sorpresa, perchè è cosi da sempre.

Peccato perchè era una gran bella occasione di mettere in pratica tutto quanto sempre si dice nelle varie riunioni riguardo alla sicurezza.

Certo è che vuol dire che i piloti sono tutti bugiardi.

Che peccato, che occasione persa!!!

Ma non pensiate che sia "tutto" perso, perchè ora gli organizzatori sanno che il gruppo è sempre pronto a fare dietro front qualora non vi fossero le condizuioni di sicurezza.

Bisona, però, restare uniti come siamo, crederci sempre, arrendersi MAI!!
Perchè è la nostra vita che mettiamo in pista, e se chi ci deve tutelare non lo dovesse fare nel modo a nostro avviso adeguato, nessuno ci potrà mai obbligare a partire, nessuno ci potrà mai obbligare a rischiare la nostra incolumità, perchè solo noi siamo gli arbitri della nostra salute.

Per ora ringrazio tutti quanti addiano scritto nel Forum riguardo l'argomento, ma SOPRATUTTO ringrazio tutti quelli che non hanno scritto.
BRAVI!!
Avatar utente
fas64
 
Messaggi: 3428
Iscritto il: dom feb 17, 2008 12:46 am

Messaggio da leggereda fas64 » gio mar 27, 2008 12:29 pm

Oltretutto questa è una pericolosissima possibile reazione a catena, perchè a questo punto ogni qual volta ci sarà polvere, ogni qualvolta ci saranno condizioni di pericolo, sarà SEMPRE presa ad esempio la gara di Gonnesa per dire che, invece, le condizioni di sicurezza ci sono.

Altro che progredire, stiamo tornando indietro peggio di trent'anni fa!!

BELLISSIMO!!!
Avatar utente
fas64
 
Messaggi: 3428
Iscritto il: dom feb 17, 2008 12:46 am

Messaggio da leggereda Br1 » gio mar 27, 2008 12:34 pm

complimenti vivissimi alla nostra federazione.

QUESTA E' UNA <u>MAFIA</u> A TUTTI GLI EFFETTI.

quindi non cambiera' nulla,quindi continueranno a bacchettarci se il numero sulla moto non e' del colore richiesto sullo sfondo del colore richiesto e nel mentre lasceranno annaspare i piloti in mezzo alla polvere.

non mi risulta che nessuno si sia mai fatto male a causa di un numero fuori norma.


ma tanto alla federazione va bene cosi'.
Avatar utente
Br1
 
Messaggi: 11766
Iscritto il: mar feb 05, 2008 5:18 pm
Località: Italy

PrecedenteProssimo

Torna a COMUNICAZIONI

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti